Accetta Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
#daLampedusaalBrennero, costruiamo ponti!

#daLampedusaalBrennero, costruiamo ponti!

  COMUNICATO STAMPA #daLampedusaalBrennero, costruiamo ponti! Roma,...

Incontro contro le mafie a Sorrento

A sorrento importante incontro tra un'associazione contro le mafie e il Capo della Procura...

Santa Maria Capua Vetere: una casa per gli scout

Da ormai più di 5 mesi in cerca di una casa per lo storico gruppo si Santa Maria...

Continua l'avventura della Calata Olivella

Dopo la pulizia la valorizzazione...Il reparto del Benevento 4 senza...

30 anni... La grande festa del gruppo Pomigliano 1

30 anni... La grande festa del gruppo Pomigliano 1

In quewsti giorni si celebrerà la GRANDE FESTA per i 30 anni del gruppo Pomigliano...

Campagna comunicazione Fiordaliso

Cammino di Fede

Branca L/C

 
Il #nuovogiocolc vi attanaglia? 
Avete bisogno di un rifornimento di energie? 
Bene, la Pattuglia Regionale è pronta a darvi il suo supporto con un Cantiere, anzi due, tutto per voi, incentrato su due strumenti del metodo (Specialità e CdA) che saranno letti sotto la lente del #nuovogiocolc ... 
Come partecipare?
Come sempre, ovvero iscrivendovi su BuonaCaccia
Non vi attardate ...  
vi aspettiamo ... 
lo spettacolo deve iniziare ...
 
 
 

È una storia vecchia e vera come il mare che affonda le sue radici agli albori dello scoutismo. E’ una storia che ci appartiene, che nasce perché lo scoutismo, fin da subito, ha sempre attratto i ragazzi, quelli più grandi e quelli più piccoli. E’ una storia che prende vita dall’incontro di un poeta della parola, R. Kipling, con un poeta dell’agire, Baden Powell (semi cit.) e adesso tocca a noi raccontarla.

L’Agesci ha dato un Gioco nuovo ai Lupetti ed alle Coccinelle d’Italia!
Dopo tanti anni di riflessioni, pensieri, prove e verifiche, finalmente il Consiglio Generale 2015 ha approvato
le modifiche al Regolamento Metodologico che hanno introdotto un nuovo modo di giocare in Branco e
Cerchio.
Il #nuovogiocoLC cambia la struttura del Gioco delle Prede e dei Voli con il quale i lupetti e le coccinelle
hanno giocato per 25 anni.
In questa StartBox troverete gli elementi essenziali del #nuovogiocoLC, alcuni chiarimenti del testo
del regolamento e brevi approfondimenti delle linee portanti e delle riflessioni che hanno condotto alle
modifiche del regolamento.
In una StartBox volutamente non c’è tutto!
Trovate solo quello che serve per iniziare al meglio qualcosa di nuovo; il resto va integrato un po’ alla volta.
Per questo il vostro modo di giocare il #nuovogiocoLC sarà ancora più importante, se condiviso con tutta
la Branca LC, attraverso gli Incaricati di Zona, Regionali e Nazionali.
Crediamo in questo stile di lavoro che ci ha condotto all’approvazione di un testo di regolamento ampiamente
condiviso, risultato di una scrittura collettiva da parte di tutti gli Incaricati Regionali; confidiamo che possa
portarci tanti altri frutti.
 
 
 
 
 
 

 

 

#ventodicambiamento #nuovogiocoLC #exodus

26 e 27 Settembre, Exodus, un bivacco da Dio, questo il nome dell'evento che ha permesso di far arrivare il vento di cambiamento anche nella regione Campania. Ed è stato veramente un bivacco da Dio, di quelli belli e formativi.
 
Ancora una volta, senza apparenti meriti, mi sono ritrovata a giocarmi nella pattuglia regionale L/C per portare, a quanti più capi possibile, quell'aria nuova che viene dal nazionale e che mette nelle mani dei vari Vecchi Lupi e delle tante Coccinelle Anziane questo nuovo, entusiasmante strumento che è il #nuovogiocoLC.
 
La "location" era l'immenso seminario vescovile di Nola, che ha accolto trecento capi di tutte le branche, tra questi centoventi giocato, ascoltato e appreso il nuovo gioco delle prede e dei voli (si, voli, non impegni).
 
Prima un piccolo passo indietro per capire come si è arrivato a questo cambiamento metodologico, con un questionario informativo e un asta all'ultimo colpo di martelletto, per mettere un cerotto su tutte le criticità che erano emerse nel vecchio gioco.
 
Poi la riscoperta dei cinque pilastri: Adesione, Comunità, Curiosità, Parlata Nuova e Protagonismo, solo per giungere alla conclusione che il nostro metodo non è altro che una casa, adesso con delle mura nuove di zecca, ma che esige di essere accogliente per quelli che la abiteranno, i nostri lupetti e le nostre coccinelle.
 
Parlare dei cinque pilastri è stato motivo di confronto tra i vari capi, l'entusiasmo per questa nuova "avventura" (rubo il termine alla branca verde) era tangibile e lo si leggeva negli occhi di tutti noi, capi giovani e meno giovani, che non vedono l'ora di giocare, perchè questo cambiamento non deve restare solo sulla carta di un regolamento (già reperibile sul sito Agesci) ma deve sbocciare in tutti quei capi ormai impantanati da tempo nelle criticità del vecchio gioco. Deve aiutarci a riscoprire la gioia di giocare il gioco del lupettismo e del coccinellismo, con delle regole nuove che lo renderanno ancora più entusiasmante!
 
L'esperienza degli staff sperimentatori, dei formatori e addirittura di chi questo cambiamento l'ha visto nascere all'interno della Pattuglia Nazionale, ha permesso di mettere i puntini sulle "i" e di placare la sete di sapere di tutti i capi.
 
Abbiamo adesso un solo mandato, quello di giocare, giocare e giocarci in questo #nuovogiocoLC fin da subito, con la stessa incoscienza dei bambini quando scoprono qualcosa di nuovo, perchè sono loro il nostro punto focale, da qualsiasi prospettiva si guardi, questo cambiamento è anche e soprattutto per loro.
 
Perchè in fondo quello che la Branca L/C pensa oggi, l'Agesci lo penserà tra 10 anni.

Filomena Cesaro

 

 

Le coccinelle diventano Agenti Segreti 007 Punti Neri.Operazione Matrioska per la diffusione del coccinellismo

Operazione Matrioska

Una vera e propria “missione quasi segreta” quella condotta dalla Pattuglia regionale L/C. Gli agenti Vincenzo e Serena (i responsabili) dopo un anno di trattative con il nazionale e tutti gli Iabz hanno lanciato l’Operazione Matrioska 2015. Una vera e propria operazione di intelligence che vede impegnati tutte le coccinelle della regione Campania. L’obiettivo e quello di aprire quanti più cerchi possibili, l’uno grazie all’aiuto dell’altro. E quindi l’uno nell’altro come una Matrioska. Ad oggi, in Campania ci sono 9 cerchi. Sono giovani e hanno bisogno dell’aiuto delle coccinelle anziane per spiccare un fantastico volo. Proprio come si fa con il saluto dei lupetti e delle coccinelle, dove il pollice protegge l'anulare e il mignolo per indicare che il fratellino più grande protegge il più piccolo, e quindi anche le coccinelle più esperte giocheranno con quelle più giovani, insegnando loro i segreti del Bosco. La pattuglia regionale ha messo a punto l’Operazione Matrioska, nei minimi dettagli. Cerchi giovani e cerchi anziani si incontreranno in diverse aree: VesFa (Zone Vesuvio con Faito), VolCa (Zone Volturno con Caserta), e Hirp (Zona Hirpinia). Qui gli Agenti Segreti 007 Punti neri giocheranno con i simboli tradizionali dell'esperienza del coccinellismo. Le coccinelle anziane produrranno un vero e proprio video per condividere l’intera operazione di intelligence. Questi lavori, inoltre, saranno preparoti al seminario nazionale “Fare esperienza di simbolo” che si terrà a febbraio e che vedrà coinvolti tutti i capi nell’Osservatorio Nazionale Bosco. L’Operazione Matrioska è destinata quindi a durare nel biennio 2015/2016 perché solo così potrà essere ripresa l’antica tradizione del Coccinellismo.

Buon volo 

Vincenzo, Serena e la Pattuglia Regionale L/C 

 

Branca E/G

SALERNO: Era il 30 Aprile quando i gruppi della Zona Salerno hanno raggiunto Calvanico. L’emozione era tanta,tutti fremevano dalla voglia di conoscere i propri compagni d’avventura. Appena arrivati ci siamo sistemati con le tende e giocando abbiamo conosciuto i nostri nuovi compagni.

Branca R/S

Siamo partiti in 400, ci hanno diviso in 130, abbiamo lavorato in 6! Nulla è stato IMPOSSIBILE:

-nemmeno creare una scenetta su un sexi-shop nel deserto, in rima;

- o sperare che Sagittario fosse la costellazione dell’indovinello esatta;

- o dormire tutti e 130 in una scuola materna, urlando <<Buonanotte>> da una stanza all’altra;

- o evitare assolutamente quel latte in bricchetto, che qualcuno ha avuto il coraggio di bere;

- o mangiare quella crostatina all'albicocca, che male alla fine non era;

- o fare quella rianimazione al manichino spaventandosi quando la voce ripeteva :"premere, premere, premere..." e coglieva tutti impreparati;

- o partire sotto la pioggia per fare 26 km a piedi, per arrivare dall'altra parte del Matese con uno zaino di 15 kg, gambe rosse per l’acido lattico e un poncho che non serviva proprio a nulla… ma farsene solo 7 grazie al salvataggio della Protezione Civile, che ci faceva salire sul camion dicendo “O adesso o mai più!”;

- o fare un percorso rettificato con tanto di foto facendo bagnare tutto;

- o trovare un teschio di un animale (è una mucca? Boh!"), che avrebbero dovuto metterci 10 punti di osservazione solo per questo!;
- o arrivare lì e scoprire di dover dormire in una stalla, andando in missione per cenare, odiare il freddo e per sopportarlo avvicinarsi e iniziare ad attaccar bottone cantando una canzone, perché bisogna Sorridere e Cantare anche nelle difficoltà;

- o sbattere tutti a tempo i denti per il freddo con quei pantaloncini scout troppo corti hahah;

- o restare svegli a ballare e cantare fino all'una di notte e poi allora montare le tende (nella stalla);

- o far proseguire la domanda :"scusa ti alzi dal mio zaino?" A :"di dove sei?" E dopo due secondi cacciare il cellulare per scambiarsi i nomi (e quando andava bene anche il numero);

- o svegliarsi con la neve e dividendoci in pullman arrivare a Caserta, lì dove è iniziato tutto… per poi mangiare e capire che quei volti, che ti hanno accompagnato in una delle avventure più belle della tua vita, li vedrai nei giorni seguenti dietro uno schermo e forse mai più... abbracci che sapevano di tristezza e speranza per il futuro!

 3 giorni di avventure, sorrisi e capelli bagnati ma anche imprevisti che ci hanno unito e che hanno aumentato ancora di più lo spirito del CHALLENGE Regionale 2016 Campania!!!
Anche se non abbiamo vinto:
"Stiamo arrivando, niente paura
LAMPONI! Pronti all'avventura"
Grazie a tutti coloro con cui ho passato queste giornate, che ho rincontrato dopo anni e che ho conosciuto, a coloro che l'hanno organizzato e che hanno avuto premura di noi!

Giraffa SorridenteChallenge Regionale, le prime foto

Qui potete vedere le prime foto del Challenge Regionale, a breve seguiranno degli articoli sull'evento.

Ci rivolgiamo agli adulti per dire loro di avere speranza e fiducia in noi e per chiedere loro di essere testimoni credibili.”


(Dalla Carta del Coraggio, San Rossore 9 agosto 2014)

"Così inizia la Carta del Coraggio approvata al termine della nostra Route Nazionale, così i rover e le scolte ci affidano la responsabilità di saperli amare, ascoltare, accompagnare.

Ci pare importante ripartire da qui, dalla fedeltà che vogliamo rinnovare al nostro impegno di servizio educativo, a cui ci sentiamo chiamati con maggiore passione e consapevolezza per la strada fatta in questi anni.

La nostra branca ha vissuto un tempo di cammino, che osiamo definire sinodale, a partire dalla revisione del regolamento metodologico fino alla fioritura della bellezza e della vitalità che i rover e le scolte, insieme e a tutti i capi, ci hanno mostrato nel percorso del Capitolo nazionale e poi nella Route.

Oggi è quindi per noi tempo di assumerci, come adulti, la responsabilità di un pensiero pedagogico e metodologico che sappia essere, di nuovo, capace di generare proposte significative; proposte che possano accompagnare gli uomini e le donne che ci sono compagni di strada … sulle strade di coraggio di questo tempo, diritti al futuro."

 

 

Cari capi di branca RS

vi aspettiamo il 5 e il 6 marzo al Convegno metodologico "Ecce Scout , l' evoluzione della specie ".

Lavoreremo nei momenti riservati alla branca al LABORATORIO....DIRITTI AL FUTURO

Avremo modo di confrontarci, di individuare i nodi , le sfide educative e le direzioni di NOVITA' su cui indirizzare i nostri passi

NON MANCARE !!!!!

PERCHE’ IL CHALLENGE REGIONALE ? 

 

Il Challenge regionale vuole essere LA SFIDA DEI RAGAZZI E DEI CAPI .
La sfida è per i ragazzi che avranno l’ opportunità di far emergere le competenze che hanno già acquisito nella Branca EG, sperimentando le proprie capacità e i propri limiti. La sfida sarà per i capi che avranno sotto la “lente di ingrandimento” un bell’ osservatorio, pronti a leggere i bisogni dei ragazzi che gli sono stati affidati e ponendo attenzione al momento della progressione personale che questi vivono: La scoperta Il Challenge sarà l’ ulteriore occasione per far comprendere ai nostri ragazzi che il” saper Fare” deve essere donato e che le competenze proprie e da acquisire in futuro saranno utili per SERVIRE. 

QUANDO SI SVOLGERA’ : 23-24-25 APRILE 2016 SUI MONTI DEL MATESE (CE)

COME FUNZIONERA’
Innanzitutto è utile dirci che partecipa il noviziato accompagnato dai mdn. La proposta di un Challenge Regionale è una “sfida” prima di tutto per gli Staff RS e per l’ intera branca; pertanto è auspicabile la progettazione di durata annuale per il Noviziato. Abbiamo immaginato di creare pattuglie di formazione che, percorrendo sentieri, si sfideranno su prove che i mdn, con gli incaricati di zona, avranno cura di preparare con l’aiuto della pattuglia regionale. Lo stile dell’ evento è quello della branca RS. E’ evidente che tutti i capi dovranno dare il proprio contributo mettendo al servizio della Regione le proprie competenze.

LE ISCRIZIONI -
Saranno aperte su buona caccia a partire dal 7/1/16 e chiuderanno il 12/2/16. Le iscrizioni sono nominative; pertanto è auspicabile che il mdn aiuti i novizi nell’ iscrizione, fornendo tutte le indicazioni richieste. La quota di sola iscrizione è di € 15,00 per ciascun partecipante ( se si paga con bonifico è opportuno farne uno che comprende tutte le quote dei partecipanti). I maestri dei novizi dovranno iscriversi regolarmente, difatti trovate la scheda di iscrizione solo per i mdn. Le iscrizioni per i mdn apriranno il 7/1/16 e chiuderanno il 29/1/16. (Vi preghiamo di segnarVi le scadenze perché è necessario avere i numeri totali dei partecipanti ). 

 clicca qui per l'iscrizione dei NOVIZI

clicca qui per l'iscrizione dei MDN
 

 

Manca meno di un mese al Workshop #OLTREILCORAGGIO

che il 28 febbraio e il 1 marzo si terrà al seminario di Aversa.

Scopri come si svolgeranno le tue giornate e preparati a vivere al meglio questo appuntamento.

Ti aspettiamo

Ricerca Eventi

Non ci sono eventi in programma
Maggio   2016
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Per Pagamenti & Donazioni

IBAN:  IT53 D076 0103 4000 0001 0011 807

Intestato a:

A.G.E.S.C.I. Associazione Guide e Scouts

Cattolici Italiani - COMITATO REGIONALE

--------------------------------------

Bollettino Postale:   CCP 10011807

Intestato a:

AGESCI COMITATO REGIONALE CAMPANO

SCOUT.ORG