La linea d’ombra – Responsabilità

Dalla Newsletter 05/2018

Responsabilità… quante cose potremmo dire, in questo periodo complicato per il nostro paese, l’Italia, alle prese con una difficile situazione sociale, politica ed economica…

Responsabilità … i bambini che ci vengono affidati… la testimonianza di noi capi … Responsabilità … i bambini che vanno educati alla Responsabilità … gli adulti che non vogliono assumersi responsabilità … un turbinio di parole e concetti ma ecco, in mio aiuto, una musica accompagnata da splendide parole[footnote]“La Linea d’ombra” – Lorenzo Cherubini (Jovanotti) – Album “Lorenzo 1997 – L’albero” – Mercury Records[/footnote]…

La linea d’ombra, la nebbia che io vedo a me davanti,
per la prima volta nella vita mia mi trovo
a saper quello che lascio e a non saper immaginar quello che trovo.
Mi offrono un incarico di responsabilità:
portare questa nave verso una rotta che nessuno sa.
[…]
E’ dolce stare in mare quando son gli altri a far la direzione,
senza preoccupazione,
soltanto fare ciò che c’è da fare
e cullati dall’onda notturna sognare la mamma… il mare.
Mi offrono un incarico di responsabilità,
mi hanno detto che una nave c’ha bisogno di un comandante;
mi hanno detto che la paga è interessante
e che il carico è segreto ed importante
il pensiero della responsabilità si è fatto grosso,
è come dover saltare al di là di un fosso,
che mi divide dai tempi spensierati di un passato che è passato,
saltare verso il tempo indefinito dell’essere adulto.
Di fronte a me la nebbia mi nasconde la risposta alla mia paura :
cosa sarò? dove mi condurrà la mia natura?
La faccia di mio padre prende forma sullo specchio,
lui giovane io vecchio,
le sue parole che rimbombano dentro al mio orecchio:
“la vita non è facile, ci vuole sacrificio,
un giorno te ne accorgerai e mi dirai se ho ragione”.
Arriva il giorno in cui bisogna prendere una decisione
e adesso è questo giorno di monsone,
col vento che non ha una direzione,
guardando il cielo un senso di oppressione.
[…]
Mi offrono un incarico di responsabilità,
non so cos’è il coraggio, se prendere e mollare tutto
se scegliere la fuga od affrontare questa realtà difficile da interpretare
ma bella da esplorare.
[…]
Mi offrono un incarico di responsabilità,
domani andrò giù al porto e gli dirò che sono pronto a partire,
getterò i bagagli in mare, studierò le carte
e aspetterò di sapere per dove si parte, quando si parte
e quando passerà il monsone. Dirò: “Levate l’àncora
diritta avanti tutta: questa è la rotta, questa è la direzione,
questa è la decisione”

Buona Caccia, Buon Volo e … Buona Rotta !

A cura di: Pietro Mastantuoni

Articoli correlati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: