Novembre, l’anno associativo è appena cominciato! L’apertura (quasi sempre, rigorosamente sotto la pioggia) sancisce l’inizio delle attività. E se si attendono sorprese o conferme sugli staff dei capi, c’è un momento assolutamente certo e atteso: la salita dei novizi dal reparto.
Che forza mio figlio ! Sembra già l’Uomo Universo ! ... Che forza i lupetti e le coccinelle ! Tanti piccoli Scout Universo !
Dalla newsletter 06/2018 L'autunno è arrivato e anche quasi passato e per noi inizia un nuovo anno di attività insieme da accogliere a braccia aperte. Con il nuovo anno ricomincia anche la nostra newsletter, che giungerà nelle vostre caselle email circa ogni mese, con un tema diverso, pensato per stimolare la discussione nelle vostre Co.Ca. su argomenti importanti per il nostro essere capi, e che vengono non solo dallo scoutismo, ma anche da tutto quello che ci circonda, in regione e non solo Alcuni degli argomenti che tratteremo quest’anno sono l’accoglienza, l’educare al sogno, le competenze, le Strategie Nazionali d’Intervento (SNI) e tanto altro ancora. Se volete ...
Se chiedessimo a un bambino di farci lo spelling della parola ACCOGLIENZA siamo certi che lo saprebbe fare. Un lupetto sicuro.
  • La Ciurma del Giugliano 2 all’Arrembaggio!

    Era il mese di Febbraio, dovevo incontrare i miei fratellini e sorelline del CdA per la nostra prima riunione, ero alquanto emozionata e curiosa di sapere cosa i capi ci avrebbero fatto fare . In sede, arrivarono degli strani ceffi dai nomi assurdi: Usop, Nico Robin, Rubber e Chopper. A turno presero la parola e si presentarono, ognuno di loro con le sue qualità. Per far parte della loro ciurma dovevamo affrontare delle prove: con Usop il tiro con l'arco; con Rubber costruimmo un lungo ...
  • La Ciurma dell’Agropoli 1 all’Arrembaggio

    Salve siamo il CDA del Branco “FIORE ROSSO” gruppo “Bruno Di Luccio” AGROPOLI I : Carmine, Dario, Angelo, Nicola, Daniele e Raffaele. Siamo lieti e fieri di aver vissuto questa bellissima avventura , che ci ha permesso di scoprire la vita di tre uomini simbolo che si sono contraddistinti per il loro impegno sociale e civile , perdendo la loro vita . Noi abbiamo scelto l’imperatore del nostro territorio che ha trascorso la sua vita a combattere probabilmente contro l’ingiustizia, il ...
  • La Ciurma del Napoli 5 all’Arrembaggio!

    All’arrembaggio! I Vecchi Lupi ci hanno invitati a cercare con loro il One Piece. Una vecchia mappa ci ha portati a Scampia dove con il CdA del Napoli 14 l’imperatore Patrizia, presidente di Dream Team (donne in rete per la rivitalizzazione urbana), ci ha consegnato una bussola rotta che indicava casa Don Diana: lì con Don Peppe ed altri imperatori abbiamo ricomposto la bussola d’oro con le rune che dicevano “andate al gran parco”, dove si è aggiunto a noi il CdA del Napoli 1. La ...
  • La Ciurma dell’Afragola 3 all’Arrembaggio!

    9 Febbraio Oggi sono venuti i pirati del capitano Rubber che ci hanno parlato di un tesoro bellissimo che è nascosto nel Grande Blu. Ci hanno chiesto di far parte della ciurma e ci hanno dato dei ruoli: qualcuno farà il cuoco, qualcuno il fotografo, io sarò lo scrivano. 24 Febbraio Oggi abbiamo trovato un messaggio in bottiglia che ci spiega come trovare il tesoro, e quindi abbiamo costruito una bussola speciale per metterci in viaggio 8 Marzo La ciurma ha ricevuto una mappa del tesoro. ...
  • La Ciurma del Napoli 9 all’Arrembaggio!

    Il nostro CDA si è gemellato con i CDA del Napoli 8 e Pozzuoli 1. Abbiamo trovato la bussola e conquistato le rune attraverso l’incontro di tre imperatori (Don Peppe Diana, Antonio Ferraioli e Domenico Beneventano). Il quarto imperatore incontrato è Simonetta Lamberti (bambina di 11 anni uccisa da un sicario della camorra nel corso di un attentato il cui obiettivo era il padre) a cui è stata dedicata la biblioteca del Museo Del Mare dell’Istituto Nautico “Duca Degli Abruzzi”. ...
  • Giochiamo, Fanpage ed il fronte di Scampia

    Racconto semiserio di una giornata alla piccola orma Giochiamo, a Scampia dal 31 maggio al 03 Giugno 2018. I nostri piccoli giornalisti in campo, come reporter in una "zona di guerra all'ignoranza e al pregiudizio".